Vai alla navigazione principale Vai al contenuto Vai al piè di pagina
Torna a Blog

Visita di Buckingham Palace

a room filled with furniture and a fireplace

Buckingham Palace biglietti

Il sito ufficiale di Buckingham Palace resta il punto di riferimento, i biglietti sono resi disponibili dal Royal Collection Trust, l’ente no-profit che gestisce le collezioni reali. Sul sito del Royal Collection Trust si possono anche acquistare gli ingressi per il Castello di Windsor. Si visita il palazzo reale in occasione dell’apertura estiva, dal 20 Luglio al 29 Settembre. La visita prevede un tour degli Appartamenti di Stato in cui si ammirano i tesori della Royal Collection e i giardini di Buckingham Palace. Al termine della visita potete rendere il vostro biglietto annuale presentando un documento d’ identità e ricevendo un apposito timbro. Con i biglietti d’ingresso sono incluse le audioguide in italiano che sono molto valide.

Interni di Buckingham Palace

Gli interni visitabili sono le cosiddette Sale di Rappresentanza (State Rooms), le sale comuni del Palazzo dove la Regina e i membri della Famiglia Reale ricevono e intrattengono i loro ospiti durante le cerimonie e in genere le occasioni ufficiali. Ci sono 19 Sale di Rappresentanza che per il design riflettono principalmente il gusto di Giorgio IV (1762-1830), il quale commissionò all’architetto John Nash di trasformare l’allora Buckingham House in un grande palazzo nel 1825. Le State Rooms sono arredate con molti dei più grandi tesori della Collezione Reale, compresi i dipinti di Van Dyck e di Canaletto, le sculture di Canova, le porcellane di Sèvres e alcuni dei migliori mobili inglesi e francesi.

Molte delle stanze di Buckingham Palace hanno oggi usi particolari, ad esempio la Sala del Trono è stata scelta per le foto del matrimonio del Duca e della Duchessa di Cambridge, mentre nella Sala Bianca (White Drawing Room) gli ambasciatori e alti commissari internazionali presentano le loro “credenziali ” (una sorta di CV formale) a Sua Maestà quando assumono le loro posizioni a Londra.

La galleria d’Arte

La Pinacoteca all’interno di Buckingham Palace mostra alcuni dei più grandi dipinti della Collezione Reale. È stato creato dall’architetto John Nash come parte della sua trasformazione di Buckingham House in un palazzo per Giorgio IV dal 1825. La sala di 47 metri è stata concepita come cornice per la collezione di quadri del re. I dipinti nella Pinacoteca vengono cambiati abbastanza regolarmente, poiché la Regina presta molte opere d’arte a mostre in tutto il Regno Unito e all’estero. Attualmente è possibile vedere opere italiane, olandesi e fiamminghe principalmente del XVII secolo, raggruppate per soggetto e nazionalità artistica. Tra gli artisti rappresentati ci sono Tiziano, Rembrandt, Rubens, Van Dyck e Claude.

La Pinacoteca è sempre stata utilizzata per l’intrattenimento ufficiale. Oggi è l’ambientazione per i ricevimenti ospitati dalla Regina e dai membri della Famiglia Reale per insignire quelle persone che si sono distinte nella societa’, l’investitura vera e propria avviene nella sala da ballo.

a group of people posing for a photo

La sala del trono

Al centro della stanza si trova la coppia di sedie del trono, conosciute come Chairs of Estate, e sono state utilizzate per la cerimonia di incoronazione della Regina nel 1953. Ci sono anche sedie realizzate per l’incoronazione del re Giorgio VI e un’unica sedia per il trono realizzata per la regina Vittoria nel 1837. Il baldacchino sopra i troni è un capolavoro dell’architetto John Nash, ed è stato fortemente influenzato dal suo background nelle scenografie teatrali.

La sala da ballo

Questa enorme sala, la più grande delle Sale di rappresentanza, fu completata nel 1855 durante il regno della Regina Vittoria e vanta un organo prezioso. Oggi, la sala da ballo viene oltre alle investiture ospita anche i banchetti di stato. Ci sono due troni nella sala da ballo che furono realizzati per la cerimonia di incoronazione del re Edoardo VII e della regina Alexandra nel 1902. I troni si trovano in una cornice drammatica. Le statue di William Theed si ergono in cima a un arco trionfale, fiancheggiate da sfingi e racchiudono il baldacchino del trono. Le figure alate nella parte superiore dell’arco simboleggiano Storia e Fama e sostengono un medaglione con i profili della Regina Vittoria e del Principe Alberto.

an elegant ballroom

La scalinata

Quando visiti il ​​palazzo entri nelle sale di rappresentanza salendo lo scalone. Anche questo e’ un Progetto di John Nash e si ispira alla sua esperienza di lavoro nei teatri londinesi,emana un senso di anticipazione e crea grandi aspettative per le stanze a seguire. I ritratti a figura intera dei parenti della regina Vittoria decorano la parte superiore della scala. Questi includono i suoi nonni Giorgio III e la regina Charlotte, di Sir William Beechey, i suoi genitori il Duca e la Duchessa di Kent, di George Dawe e Sir George Hayter, e suo zio, Guglielmo IV, del talentuoso ritrattista Sir Thomas Lawrence.

I giardini

Il giardino è solitamente aperto per essere attraversato alla fine della visita durante l’apertura estiva di Buckingham Palace. C’e’ un bar, il Garden Café che offre  splendide viste sui prati del palazzo.

Le caratteristiche del giardino di 16 ettari includono il confine erboso di 150 metri, una casa estiva, un roseto, l’enorme vaso di Waterloo e il campo da tennis del Palazzo, dove hanno giocato il re Giorgio VI e Fred Perry negli anni ’30. Il giardino è meglio conosciuto come l’ambientazione delle feste in giardino della Regina. A differenza degli altri parchi di Londra, il parco di Buckingham Palace di solito non è aperto al pubblico. Tuttavia, quando il palazzo è aperto nei mesi di Agosto e Settembre, i visitatori hanno accesso a una parte del giardino, che costituisce l’uscita, tramite un negozio di souvenir in un tendone, alla fine del tour.

Il giardino del palazzo è il più grande giardino privato di tutta Londra, c’e’ perfino un lago e un atterraggio per elicotteri!

a castle with water in front of a building

Curiosità su Buckingham Palace

  • Nonostante la serie di Netflix “The Crown” ambienta molte scene nell’edificio, il palazzo reale non è mai stato utilizzato dal cast. Infatti le scene sono state girate in iconici edifici britannici come Lancaster House, Ely Cathedral e Eltham Palace per citarne solo alcuni!
  • Nel 1982, l’eccentrico Michael Fagan fece irruzione nella residenza reale, sorprendendo la Regina Elisabetta II nella sua camera da letto.
  • Nel corso della Seconda Guerra Mondiale, Buckingham Palace è sopravvissuto a nove bombardamenti tedeschi.
  • Un orologiaio lavora al palazzo mantenendo gli oltre 350 orologi. E’ suo compito assicurarsi che il tempo passi senza intoppi.
Skip to toolbar