Vai alla navigazione principale Vai al contenuto Vai al piè di pagina

CHI SIAMO

RIGUARDO A NOI

Siamo un’organizzazione di guide italiane che si impegnano a darti dal 2012
informazioni e consigli che renderanno il tuo soggiorno indimenticabile.
Siamo in grado di offrire tour a basso costo grazie al nostro calendario di attività settimanali ma allo stesso tempo, siamo disponibili per tour privati ​​e personalizzati.
Abbiamo molti percorsi a Londra e altrettanto fuori città.

INCONTRARE LA SQUADRA

IMG-20181202-WA0029_20181203151946706_20181203152240867
Claudia

Claudia, salmastro e coriandoli nelle vene, inizia la sua prima esperienza culturale con l’associazione ARCI: dal 2009 al 2013 gestisce assieme a un gruppo di giovani una libreria nella sua amata Viareggio, dove propone tour cittadini, organizza cineforum, presentazioni di libri e mostre. Ma il futuro è fuori dalla Versilia, l’orizzonte è più ampio. Così, appena due settimane dopo aver conseguito la Laurea in Storia all’Università di Pisa, Claudia è a Londra. Sono proprio le sue passioni e i suoi studi a portala lontana da casa. La musicala cultura underground e la multietnicità della capitale inglese la affascinano da sempre, per questo incentra la sua tesi proprio sulle sottoculture musicali inglesi. Claudia arriva a Londra alla ricerca di quella atmosfera punk e trasgressiva che si viveva negli anni passati. Allora mappa alla mano, cuffie alle orecchie e.. go! A suon di Rock & Roll, Ska, Reggae, le strade della Londra underground sono ormai un libro aperto per lei. La Londra dei Clash e di David Bowie, la Londra multi culturale di Brixton, il suo quartiere preferito dove lavora, al Black Cultural Archives. Ed è proprio così che inizia l’avventura di Claudia con Londra Culturale. Si imbatte nel sito per caso e decide di contattare Francesco, proponendogli un Music Tour, perché indispensabile è proprio un tour sull’immensa e strabiliante storia della musica inglese! Ma Londra non è solo musica, è tanta, tanta storia. Collabora con L’Imperial War Museum, alle Churchill War Rooms, dove ricopre il ruolo di Visitor Assistant (suo è infatti anche il tour storico IMW + Covent Garden). La storia e l’arte sono le altre passioni che le smuovono il cuore. Adora ogni manifestazione culturale umana: come i popoli cambiano e si influenzano, come manifestano se stessi attraverso l’arte, la letteratura, la fotografia e il cinema! E’ una consumatrice seriale di libri, documentari e film d’autore. Nel tempo libero si divide tra un concerto e una passeggiata tra i Docks, i vecchi porti londinesi, dove può respirare il profumo di una Londra marittima che le ricorda le sue radici viareggine.

Claudia ha ideato il Music Tour che si dirama tra i quartieri di Brixton, Soho e Covent Garden.

img_0637._W_620_H_465_Q_90_SI__SQ_False_BL_False
Francesco

Arriva a Londra nell’autunno 2011: la laurea ancora calda sotto il braccio e il desiderio di trovare quell’occupazione in ambito culturale che in Italia è solo un miraggio. All’inizio i soliti lavori di fortuna, ma nel tempo libero inizia a visitare senza sosta la Città: i suoi Monumenti, i Musei e le Gallerie d’Arte. L’esperienza lo entusiasma, ogni giorno impara cose nuove, ammira i capolavori dei grandi Artisti e la sua fantasia segue la scia dei Tesori provenienti dalle diverse epoche e Continenti. Francesco però, ragazzo solare e pieno di vita, da solo non ci sa stare e poi le sue “scoperte” sono troppo belle per non essere condivise: è così che pensa al progetto che sarà Londra Culturale.

Le prime esperienze come guida sono fondamentali: l’affetto e l’incoraggiamento dei partecipanti sono la spinta decisiva per partire impettito. I “visitatori” aumentano e in breve il Team si allarga: Marina e Lucio, guide qualificate che condividono con lui la passione per Londra, entrano a far parte della squadra. Poco il tempo libero che si concede: Francesco dedica a Londra Culturale la sua intera giornata; quando non è ad accompagnare i visitatori in giro per la Città sta rispondendo alle mail di prenotazione e quando non è al computer sta’ certamente studiando un nuovo itinerario da proporre ai visitatori. Insomma: Francesco sta a Londra culturale come Londra Culturale sta a Francesco!

IMG-20180921-WA0003
Mario

Mario arriva a Londra nel maggio del 2014, dopo una laurea a pieni voti al DAMS nella sua amata Sicilia e aver conseguito rilevanti esperienze lavorative tra Roma e Milano nell’ambito della comunicazione nel settore dell’arte e dello spettacolo. L’Agenzia di comunicazione musicale con la quale collabora tra il 2012 e il 2014, la Parole&Dintorni di Riccardo Vitanza, sul territorio milanese, per esempio, è una delle più accreditate del settore e annovera tra le proprie fila artisti del calibro di Ligabue, Francesco de Gregori, Renato Zero, Giorgia e molti altri.

Lo sport gioca da sempre un ruolo fondamentale nella sua vita: gli anni trascorsi sui campi di pallavolo gli hanno insegnato disciplina, sacrificio, impegno, rispetto e condivisione. La sua insazibile curiosità e continua sete di conoscenza invece lo porteranno lontano dal territorio nazionale. Trascorrerà un anno in Spagna, a Cordoba, da studente Erasmus: un’importantissima esperienza di vita, prima che di studio, che rappresenterà un momento di svolta e un punto di non ritorno. Seguirà una breve parentesi parigina per poi tuffarsi nella caotica capitale inglese dove mettere in campo la sua spiccata propensione alle relazioni interpersonali unita a una personalità contagiosamente solare e positiva. Nel 2017 sarà per un anno assistente di galleria al British Museum, nel 2018 sarà la volta della mostra “Harry Potter, Una storia di Magia” alla British Library, per celebrare il ventennale dall’uscita del primo libro della famosissima saga del maghetto nato dalla penna di J.K. Rowling.

In mezzo, moltissime esperienze nei musei e nelle gallerie più importanti di Londra: Science Museum, Barbican Centre, Serpentine Galleries, Museum of London, sono solo alcune degli ambiti in cui ha irrobustito la sua esperienza. Da assistente museale a guida turistica il passo è breve. La sua collaborazione con Londra culturale comincerà nell’estate del 2017 e ad oggi questo sodalizio appare solido e fruttuoso. Una famiglia in visita a Londra, lo ha definito “un concentrato esplosivo di simpatia, cortesia competenza e passione”. che aspettate a farvi travolgere da questo fiume in piena?

10615637_739357172797339_4726312543564502452_n
Sara

Sara, nata a Milano, ma cresciuta in un paesino dell’entroterra ligure, inizia la sua collaborazione col progetto di Londra Culturale a marzo del 2014. Rimane un po’ scioccata quando, da bambina, per la prima volta sua mamma le mostra alcuni dipinti di Pablo Picasso, ma sarà proprio grazie a lei e a Piero Angela che i suoi interessi per l’Arte, la Storia e l’Archeologia cresceranno. Viaggiare è un’altra sua grande passione: impara nuove lingue, come il francese, grazie ai suoi sette anni di lavoro a Parigi; scopre nuove culture, soprattutto grazie ad un viaggio in America Latina.

Arriva a Londra la prima volta nel 2010: ne rimane folgorata e vi ritorna nel 2013. Si laurea in Restauro tele e affreschi all’Accademia delle Belle Arti di Cuneo, dove lavora al restauro degli affreschi della Sala Comunale di Caraglio, della Reggia di Venaria Reale e della Cattedrale di Cuneo. I tre anni di accademia le consentono di affinare la conoscenza delle principali tecniche artistiche, imparando anche a realizzarle e di approfondire gli studi di Storia dell’Arte e Archeologia. Terminata l’esperienza accademica parte per l’Australia e dopo una tappa in Asia torna a Londra, dove incontra Francesco, che le propone di iniziare a lavorare come guida; incomincia così la sua avventura in ambito turistico. Ne è entusiasta e le piacevoli esperienze che le regala la spingono a migliorarsi sempre: approfondisce la conoscenza della Città, un po’ per la sua innata curiosità, ma soprattutto per offrire ai visitatori una piacevole accoglienza e un servizio il più completo possibile. Nel tempo libero si rintana in qualche negozietto di vinili, a leggere Hemingway in riva al Regent’s Canal o semplicemente a bere un bicchiere di vino in qualche pub nascosto della città. Se vi capitasse di incontrarla a gironzolare senza meta, no problem, è sicuramente alla ricerca di un buon caffè espresso.

Sara è l’autrice del tour l’Est End di Londra e la Street Art, l’unico tour dei graffiti di Londra in italiano.

 

2017-04-02-17.56.12
Gennaro

Originario dei Campi Flegrei in provincia di Napoli, in questa zona ricca di archeologia nasce la sua passione per la Storia. Frequenta l’università L’Orientale di Napoli dove si laurea nel 2008 in beni archeologici con una tesi sugli empori Greci del età del Ferro in Siria. Grazie ad una borsa di studio prosegue gli studi all’Universita di Pisa dove consegue la specialistica in Archeologia nel 2014 con una tesi sull’Attica Micenea; studio completato dopo un soggiorno di un anno e mezzo ad Atene, e lo studio dei materiali conservati al British Museum. Ha partecipato a numerose missioni di scavo a Pompei (insediamento Romano), Cuma (colonia Greca), Pietrabbondante (santuario Italico), Poviglio (villaggio Villanoviano), Rocavecchia (emporio dell’eta del Bronzo), Valle delle Meraviglie (incisioni rupestri dell’eta del Rame) Valle di amari (insediamento dell’eta del Ferro). Ha lavorato presso la British School of Archaeology ad Atene nel 2010/2011, collaborato con il CNR di Roma e l’istituto di paleontologia umana di Parigi.
Nel 2015 parte per un viaggio in Australia seguendo i racconti di Bruce Chatwin “La via dei canti”. Visita anche l’Indonesia e la Cambogia dove ha modo di visitare con attenzione il complesso di Angkor.

Dopo un soggiorno a Shangai si trasferisce a Londra nel 2016 dove inizia a lavorare per il British Museum. Presso il piu’ grande museo del Regno Unito si occupa di accoglienza e sicurezza, e collabora in alcune attività didattiche e di ricerca. Al momento nel museo si occupa di ricercare immagini stampe e disegni dal XV al XVIII sec. riguardante il paesaggio dei Campi Flegrei.

Collabora con Londra Culturale dal 2017, dove oltre alle guide si occupa di gestire i social media.

Appassionato di antiquariato e cucina, durante il suo tempo libero vagabonda alla scoperta di nuovi sapori in giro per la citta, oltre a visitare i tanti mercati antiquari.

roberta-header-1
Roberta

Nata in una piccola città dello Yorkshire ma cresciuta sulle pendici del vulcano Etna in Sicilia da madre inglese e padre italiano, Roberta si definisce un Anglo-siciliana. Finita la scuola decide di riscoprire le sue origini e andare a studiare Storia dell’Arte nella città più infestata di fantasmi d’Inghilterra: York.

Una volta laureata, terrorizzata dai fantasmi di York, fugge a Parigi dove scopre la sua passione per la recitazione e comincia a lavorare come guida.

Roberta torna a Londra per conseguire un master in Performance alla Mountview Academy of Theatre Arts ed affascinata dalla richezza dei suoi musei, monumenti e teatri decide di far di Londra la sua nouva casa.

La sua formazione eclettica ed il suo entusiasmo inarrestabile le hanno permesso di fondere la sue esperienza di guida con la recitazione, condividendo già da tre anni la sua passione per la storia teatrale e colorata della città dando tour energici e vivaci che coinvolgono sia adulti che bambini.

Quando non é impegnata a girare per i musei e le vie della città in veste da guida Roberta é occupata ad esibirsi, a ballare swing o a scovare i ristoranti multiculturali della città.

michael2
Michael

Michael nasce ad Assisi da padre umbro e mamma romana.
Cresce dividendosi tra le sue due più grandi passioni: il calcio e la musica.
Studia al Liceo turistico di Assisi e sviluppa precocemente un acceso interesse per la cultura britannica. Viene folgorato da Londra a 15 anni e da allora appena può torna per ritrovare amici e coltivare il suo sogno di potercisi un giorno trasferire stabilmente.

Si laurea in lettere e filosofia all’Università di Perugia con una tesi sul cinema di Woody Allen e inizia subito la carriera professionale come accompagnatore turistico in diverse zone dell’Umbria, approfondendo contemporaneamente gli Studi in Storia dell’Arte e lingue straniere.
Si trasferisce a Londra nel 2012 dove finalmente prenderà sostanza l’avventura tanto sperata.

Lavora come insegnante privato d’inglese e nel tempo libero trascorre giornate intere, zaino in spalla, esplorando posti nuovi e visitando gli splendidi musei dall’orario di apertura fino a quello di chiusura.

Navigando sul web scopre Londra Culturale: il lavoro di guida rispecchia le sue aspirazioni! Contatta il team e da allora è impegnato ogni giorno a preparare un’offerta che trasmetta ai partecipanti italiani la stessa passione che lui ha da sempre per questa Città. Michael ha portato all’organizzazione un inconfondibile tocco British: i visitatori restano ammaliati dalle sue spiegazioni dettagliate, dalla sua cortesia e professionalità.

Image-2013-08-04-3-h
Lucio

Lucio nasce e cresce in Sardegna, da padre sardo e madre napoletana. Si Laurea nel 2000 in economia del turismo all’Università di Perugia. Dopo una breve parentesi in Australia, decide di dedicarsi all’insegnamento di materie turistiche con ottimi risultati (collabora con comuni, regioni, scuole di formazione professionale ed università) fino ad arrivare ad aprirsi uno studio di consulenza per la comunicazione e il marketing nel turismo. Nell’estate del 2005 parte per un Tour dell’Europa, zaino in spalla, che gli cambia la percezione della vita.

Pochi mesi più tardi, dicembre 2005, decide di trasferirsi in una grande metropoli come Londra. S’innamora quasi subito della vita e delle emozioni che la città e la sua gente gli regalano. Come tutti i londinesi che si rispettino ha inizialmente almeno due lavori, barman a bordo di una bellissima nave storica sul Tamigi, utilizzata come venue per grandi eventi (www.hmspresident.com) e receptionist presso un ostello della London Hostel Association. Nel febbraio del 2010, dopo aver raggiunto la posizione di assistant manager al Regina House Hostel decide per un altro cambio di rotta, lascia Londra e si trasferisce ad Ibiza per dedicarsi a due delle sue passioni, la scrittura e la bella vita. Fa ritorno a Londra nel novembre del 2010 dopo aver trascorso 2 mesi negli States (New York, Philadelphia and Washington).

Continua a scrivere storie, lavorare come extra per films e pubblicità, nel 2012 collabora come steward ai Giochi Olimpici londinesi, fino a quando non incontra Francesco che lo coinvolge nel suo brillante progetto di Londra culturale. Si dice che stia preparando un nuovo cambio di rotta, un viaggio intorno al mondo. Di sicuro fino ad ottobre lo troverete disponibile, sulla sua bicicletta, a farvi scoprire le meraviglie di Londra. Un consiglio, non ascoltatelo troppo a lungo, il rischio di fare qualche pazzia e cambiare vita è altamente contagioso.