Vai alla navigazione principale Vai al contenuto Vai al piè di pagina
Torna a Blog

Design Museum

a group of people in a hall

Il Design Museum a Londra è rinato nel 2016 all’interno di una nuova spettacolare sede, Il museo presenta una mostra permanente gratuita e organizza diverse mostre temporanee a pagamento con l’obiettivo di sottolineare come il design contemporaneo influenzi le nostre vite.

L’edificio è costato £ 83 milioni, ed è stato progettato dall’architetto Jhon Pawson, sorge dove prima c’era l’Istituto della Commonwealth in Kensington, gli interni sono stati rivoluzionati,  ma esternamente si  è voluto restaurare la volta in rame degli anni 60’ che era un patrimonio culturale tutelato per la sua distintiva forma parabolica/iperbolica.

Il grande atrio centrale è in stile minimal, con l’impiego di legno di quercia e marmo per le linee degli spigoli. I piani sono collegati da gradini in legno di varie dimensioni, circondati da alti parapetti. Nei piani sotterranei ci sono i depositi e un auditorium, mentre il piano terreno è adibito alle mostre temporanee.

Al primo piano c’e’ la biblioteca, gli archivi del designer Robin Day e uno spazio educativo sponsorizzato dalla Swarosky Foundation. Il piano più alto ospita la collezione permanente, il ristorante panoramico su Holland Park e chi fa parte dell’associazione del museo.

La mie mostre preferite che si sono tenute al Museo del Design di Londra sono stata nel 2017 “California: designing freedom” sull’impatto del che la California ha avuto sul design a partire dalla metà del XX secolo e “Imagine Moscow” su come la città fu immaginata all’indomani della Rivoluzione Russ dagli architetti e i designer della nuova generazione.

Il museo è stato fondato nel 1989 da Sir Terence Conran e si trovava fino al 2016 vicino al Tower Bridge lungo il Tamigi. Il museo era nato grazie al contributo di diverse aziende, prestigiosi designer e benefattori, sulla passeggiata tra il museo e il fiume si trovava la scultura di Eduardo Paolozzi “Head of Invention” che ora è stata trasferita nel cortile della nuova sede.

La collezione permanente presenta quasi mille oggetti del XX e XXI secolo ed è divisa in tre sezioni che presentano le diverse prospettive sugli oggetti: Designer, produttore e consumatore.

buildings in a park

Collezione permanente

Designer

La sezione esplora come il processo ideativo del designer interessi progetti di ogni scala, dal cucchiaino alla città. Tra le tante cose è esposto il semaforo di David Mellor e il nuovo prototipo della mappa della metro di Londra firmata da Priestman Goode.

Produttore

Qui si traccia l’evoluzione della manifattura, dalla sedia a sdraio di Thonet all’auto modello T Ford a bracci robotizzati, alla stampa 3D. Oggetti semplici come le palle da tennis e progetti notevoli come la Torcia Olimpica di Londra 2012 vengono presentati nelle diverse fasi della produzione.

Pubblico

Il focus in questa sezione è su come l’interazione tra le persone e il brand abbia definito il mondo moderno. Tra gli oggetti c’è il giradischi di Dieter Rams, il walkman della Sony, la macchina da scrivere Olivetti, l’iPhone Apple. La dimostrazione di come il design ha cambiato il modo in cui comunichiamo.

a group of people performing on a counter

Mostre temporaneee

Una lista delle Design Museum london exhibition

Scarpe da ginnastica: Dallo studio stilistico alla strada

Sneakers Unboxed: Studio to Street – Inizia il 30 Aprile 2021

Scopri il fenomeno delle scarpe da ginnastica che ha rivoluzionato il design sportivo, ispirato nuove tendenze e scosso il mondo della moda. Ammira le icone dello stile e le collaborazioni dei marchi che hanno plasmato la scena delle sneaker tra cui i modelli della Nike, Adidas, Puma, Colette e Comme des Garçons, nonché le nuove uscite come “Jesus Shoes” dello Studio MSCHF.

Charlotte Perriand: The Modern Life

Inizia il 19 Giugno 2021

Incontra uno dei giganti del design del XX secolo, uno spirito libero che ha desiderato portare il gusto della moda in tutte le case ma è stato spesso messo in ombra dalle sue celebri controparti maschili. Entra nel mondo di Charlotte Perriand, i cui design pionieristici hanno plasmato il XX secolo. Le sue idee moderne possono essere trovate nel modo in cui viviamo oggi, dall’uso di materiali come l’alluminio e l’acciaio, alla sua convinzione che il buon design sia per tutti.

Scopri le ricostruzioni su larga scala dei suoi interni più famosi e osserva da vicino i suoi mobili. La mostra presenterà anche fotografie e taccuini personali che getteranno nuova luce sul suo processo creativo, insieme a lavori dei suoi amici e colleghi, tra cui Le Corbusier, Fernand Léger e incisioni di Pablo Picasso.

La mostra è stata curata in collaborazione con la famiglia Perriand e la Fondation Louis Vuitton di Parigi, che ha organizzato una retrospettiva di grande successo lo scorso anno e segna il 25 ° anniversario della prima mostra di Charlotte Perriand al Design Museum nel 1996.

Il potere del materiale: dal virtuale al fisico

The Power of Material: From Virtual to Physical – Inizia il 23 Luglio 2021

Scopri oggetti belli e curiosi dalle vetrina dei laureati del Royal College of Art in Ceramics & Glass 

Il Covid-19 ha portato sfide inimmaginabili per il rinomato MA di ceramica e vetro della RCA con gli studenti che hanno dovuto abbandonare il lavoro a vuoto sui loro banchi. Ma le loro frustrazioni si sono rapidamente trasformate in resilienza mentre la classe del 2020 ha escogitato nuovi modi per esprimersi in un mondo virtuale.

Ora, come laureati, dispersi in tutto il mondo, continuano a innovare e sperimentare e hanno creato opere fisiche per una presentazione unica al Design Museum.

Scopri il potere del pensiero e della creazione materiale e la sua importanza nell’arricchire le nostre vite in modi fantasiosi e significativi. Accanto al lavoro del laureato 2020 verrà mostrato un “gabinetto delle curiosità” degli attuali studenti dell’ultimo anno e esempi recenti del personale di ricerca del dipartimento.

Orari di apertura del Design Museum 

Tutti i giorno 10:00 – 18:00

Ultimo ingresso alla mostra temporanea 17:00

Chiuso il 25 e 26 Dicembre.

Dove si trova il Museo del Design

Si trova in Holland Park, lato sud, su High Street Kensington. il parco di Holland merita di essere visitato, tra le diverse attrazioni c’è anche  il bellissimo giardino giapponese, inoltre sempre in High Street Kensington c’è l’esclusivo Kensington Roof Garden, che dovrebbe riaprire nel corso del 2021 dopo che Richard Branson ha lasciato la gestione, si consiglia prima della visita di chiamare il 0044 207 937 7994 per controllare che sia aperto al pubblico.

 

 

Skip to toolbar